Arcobalò | Casalinghi Roma

Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturie montes, nascetur ridiculus mus. Curabitur ullamcorper id ultricies nisi.

(+39) 06.12345678 - (+39) 06.12345678 Scopri tutti i punti vendita Lun - Sab 8.00 - 21.00
Seguici su

L’ammorbidente fa male?

bucato profumato

L’ammorbidente fa male?

L’ammorbidente è uno fra i prodotti più amati per il lavaggio dei capi. Questo speciale prodotto è in grado di persuadere il pubblico grazie alla sua capacità di donare morbidezza e profumo al bucato. Promosso come elemento fondamentale per il bucato, presenta in effetti una composizione piacevole da utilizzare e capace di conquistare chi lo impiega con le gradevoli fragranze che richiamano la primavera, i fiori e i petali. Non sembra dunque facile rinunciare all’uso di questo profumato prodotto; tuttavia i numerosi tipi disponibili sul mercato presentano alcuni punti a sfavore, che è bene non sottovalutare.

Gli aspetti negativi

Dunque, gli ammorbidenti fanno male? Gli ingredienti con cui vengono comunemente progettati non sono sostanze completamente inoffensive e possono infatti essere deleteri sia per l’ecosistema che per l’uomo. Gli elementi inclusi nei prodotti, come i conservanti e i coloranti, sono spesso solo parzialmente biodegradabili e dunque nocivi per l’ambiente e per la nostra salute; queste sostanze chimiche vanno a confluire infine nei laghi e nei mari.

fare il bucato

Le profumazioni di tipo sintetico possono provocare prurito, nonché allergie e rossore della cute in particolar modo nei bambini, ma su come fare il bucato per i bambini ne abbiamo già parlato in precedenza. La formaldeide è uno fra gli elementi più nocivi inclusi nella preparazione di un ammorbidente non ecologico. Questa sostanza è stata catalogata dall’Agenzia internazionale di ricerca sul cancro come cancerogena; è dunque importante non sottovalutare la presenza di questo ingrediente, che potrebbe potenzialmente causare una proliferazione di ammorbidenti cancerogeni.

Utilizzo e aspetti positivi

Quando mettere l’ammorbidente in lavatrice? Esistono casi in cui il suo impiego si rivela essere molto utile, per esempio quando si vogliono lavare dei tessuti che tendono a perdere la loro sofficità ed elasticità, come le coperte, la biancheria e gli asciugamani. Grazie al suo particolare potere riesce a togliere carica elettrostatica ai capi, conferendo un effetto liscio e soffice molto apprezzato; questa qualità è inoltre in grado di rendere la stirata migliore e più agevole, quindi è uno dei trucchi per stirare facilmente e velocemente.

A questi vantaggi si aggiunge l’efficace capacità di mantenere profumati i capi. Nonostante alcuni lati negativi del prodotto, si può in ogni caso facilmente trovare una soluzione ecologica al suo utilizzo. I prodotti oggi disponibili in commercio contengono il Dialkyl Ammonium Methosulfate, un elemento che risulta essere biodegradabile e che non preoccupa l’ambiente.

bucato profumato

Per ciò che interessa i profumi e i conservanti, bisogna prestare attenzione all’etichetta dei prodotti per evitare che siano inclusi elementi come hexyl cinnamal o linalool, che possono provocare allergie nelle persone più sensibili al contatto. Chi vuole fare una buona scelta può optare per prodotti ecologici e dai concentrati biodegradabili, dotati per esempio di ingredienti vegetali e di acido citrico.

È infatti possibile trovare dei validi prodotti di origine vegetale, per esempio con olio essenziale di lavanda; amici dell’ambiente poiché non corrosivi e privi di addensanti o coloranti. Questi prodotti sono inoltre capaci di offrire una buona esperienza di utilizzo grazie a un’azione efficace sui capi, realizzata minimizzando il più possibile il pericolo di allergie e irritazioni.

Condividi questo articolo